Regione Lombardia

La ciclovia Mantova - Sabbioneta

Ultima modifica 6 marzo 2019

LA CICLOVIA "MANTOVA SABBIONETA - CITTA' DELL'UNESCO
 

La ciclovia Mantova-Sabbioneta è un itinerario ciclabile promiscuo (per bici e auto) che collega le due città dell’UNESCO. Il percorso si snoda su strade a basso traffico, attraverso le zone umide del Parco Oglio Sud, consentendo di scoprire ambienti altrimenti inesplorati e apprezzare al meglio le caratteristiche paesaggistico culturali del territorio.

 

 

Il progetto è a cura dell'Ufficio Mantova Sabbioneta Patrimonio Mondiale UNESCO (Comune di Mantova e Comune di Sabbioneta) e della Provincia di Mantova, con la collaborazione di FIAB

L'itinerario si inserisce nel percorso della Ciclovia Tirrenica Bicitalia n.16 (TiBre dolce), che attraversa le città di Verona. Mantova, Sabbioneta, Parma, Pontremoli, Marina di Massa, Livorno.
www.bicistaffetta.it


IL PERCORSO
Un itinerario ciclabile promiscuo, ovvero che utilizza strade percorribili anche dalle auto ma dove le auto passano raramente. Il tracciato è stato individuato con l’obiettivo di incrociare le emergenze artistiche e naturalistiche del territorio, garantendo comunque la massima sicurezza possibile. Entro la fine del 2011 verrà posizionata la necessaria segnaletica stradale di direzione e indicazione che permetterà ai cicloturisti di fruire completamente del percorso.

47 chilometri (circa 3 o quattro ore di pedalata), per perdersi nelle bellezze del paesaggio, tra vigneti e frutteti di mele, ombrosi boschi di latifoglie ed enormi distese di campi coltivati. Scoprire piccoli tesori al di fuori dei soliti circuiti.

Lasciata alle spalle Mantova, durante il lungo ma facile percorso (su strade a basso traffico e pianeggiante) s’incontrano vari paesi, ciascuno con le sue eccellenze: Buscoldo con la chiesa parrocchiale tardo barocca; Torre d’Oglio e il ponte di barche e l’oratorio del Correggioli; San Matteo delle Chiaviche (km. 28, nel comune di Viadana) con l’area golenale, il cui nome si rifà all’impianto idrovoro che prende acqua dall’Oglio per irrigare le fertili campagne circostanti; Commessaggio con il Torrazzo fatto erigere da Vespasiano Gonzaga e il paese dove assaggiare i dolcissimi meloni che qui si producono in quantità. Percorrendo, infine, la strada Vitelliana, l’antica strada militare romana, fatta costruire dal proconsole Vitellio, si nota l’eremo di San Remigio, edificato nel XVII secolo per i pellegrini che si recavano a Roma.

Pedalata dopo pedalata, mentre i dettagli si perdono e le case sembrano un impasto di colori caldi, si arriva, quasi improvvisamente, a Sabbioneta (edificata tra il 1556 e il 1591 per volere di Vespasiano Gonzaga), la “piccola Atene” del Rinascimento, “la città ideale”, come è stata definita. Si sbuca direttamente in piazza Ducale che si svela in tutta la sua bellezza, con il Palazzo Ducale simbolo della sua grandezza.

Dati tecnici
Lunghezza del percorso: 47 km
Tempo di percorrenza: 3 – 4 ore
Difficoltà: Facile
Caratteristiche: fondo per lo più asfaltato – 6 Km sterrato

Informazioni tecniche sul percorso e assistenza logistica
FIAB – sez. di Mantova +39 349 0954382

Roadbook e GPS
Si segnala la possibilità di scaricare roadbook e itinerario GPS grazie al contributo della comunità di PisteCiclabili.com
http://www.piste-ciclabili.com/itinerari/3574-sabbioneta-mantova 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Materiali

Cartina percorso

Allegato 589.00 KB formato jpg
Scarica

Comunicato stampa

Allegato 68.00 KB formato pdf
Scarica