Regione Lombardia

Mantova e Sabbioneta, città esemplari del Rinascimento dentro e fuori l’Europa

Ultima modifica 17 dicembre 2018

Secondo il Criterio (ii), “Mantova e Sabbioneta sono testimonianze eccezionali dello scambio di influenze della cultura del Rinascimento. Le due città hanno giocato un ruolo eminente nella diffusione della cultura del Rinascimento dentro e fuori l’Europa.” 

 

Un esempio per tutti: il Palazzo di Carlo V, all’interno del grandioso complesso dell’Alhambra di Granada, è chiaramente ispirato alla struttura architettonica di Palazzo Te. Carlo V aveva ammirato il palazzo nel corso della sua visita a Mantova, nel 1516, rimanendone colpito. Alcuni attribuiscono allo stesso Giulio Romano la progettazione del Palazzo di Carlo V.


Il Palazzo di Carlo V a Granada

 

D’altro canto Vespasiano Gonzaga, oltre che Sabbioneta, progetta nel 1571 la Cittadella di Pamplona, allo scopo di proteggere i possedimenti spagnoli di Filippo II. Nella fortificazione si riconoscono i princìpi poi applicati a Sabbioneta: l’ispirazione all’architettura classica, la sintesi tra le esigenze militari e la forma estetica, il disegno delle mura e dei bastioni.


La Cittadella di Pamplona